Villa San Pietro è la prima Pro Loco sarda cardioprotetta

“Consiglieremmo a chiunque la consulenza di Simona Buono: precisa e dettagliata sulla funzione dei #defibrillatori e sulla semplicità di utilizzo. Ora ci sentiamo molto più consapevoli della necessità di cardioproteggere la nostra attività”. Queste le parole di Massimiliano Cianfriglia, rappresentante della pro loco di Villa San Pietro, prima in Sardegna ad essersi dotata di un defibrillatore.
“Siamo un’associazione turistica senza fini di lucro, promuoviamo il nostro territorio e i nostri prodotti tipici, e organizziamo molti eventi tematici, specialmente in estate – aggiunge – Nasce quindi spontanea l’esigenza di mettere in sicurezza sia tutti i volontari che lavorano con noi quotidianamente, sia i cittadini che partecipano alle nostre attività. Ora siamo molto più sereni”.

“Abbiamo scelto Simona Buono perché il suo sito è il più convincente, esplicativo e ben curato – spiega Cianfriglia – Il servizio è stato ottimo e il defibrillatore è arrivato in 3-4 giorni dall’ordine”. Ma l’attenzione verso i sampietresi non si fermerà qui: il 21 aprile il professor Maurizio Cecchini, cardiologo dell’Università di Pisa, presenterà le manovre di primo soccorso e di utilizzo del DAE, supportato dal Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza. “Per quanto possibile vorremmo inoltre organizzare dei piccoli corsi di formazione per i nostri volontari, in modo che siano perfettamente preparati nel momento del bisogno – conclude il rappresentante della pro loco – Tutti dovrebbero conoscere il contributo che un semplice defibrillatore può dare alla #vita”.

Condividi

Autore dell'articolo: prolocovillasanpietro